Cosa visitare a Fiesole, i Monumenti da non Perdere a Fiesole

Cosa visitare

I monumenti da non perdere a Fiesole

Un territorio ricco di storia e cultura come quello di Fiesole presenta una grande varietà di monumenti e luoghi della cultura, della storia e dell'arte.
Ecco la guida per orientarsi nel vasto panorama di vestigia del passato, e scegliere quali monumenti non perdersi assolutamente.


Ville & Palazzi

Ville & Palazzi

La straordinaria posizione panoramica di Fiesole, che spazia dall’alto su Firenze e sui colli circostanti, ha affascinato nei secoli folle di visitatori. Artisti, nobili e facoltosi personaggi di ogni tempo, hanno scelto di impiegare le proprie sostanze per acquistare o costruire ville e tenute sui pendii del colle di Fiesole, per poterne gustare la posizione privilegiata.
Risultato di questa secolare preferenza accordata a Fiesole dai ricchi e dai potenti di ogni epoca, sono le ville e i palazzi che fanno bella mostra di sé nei dintorni. Dalle più antiche, risalenti al Rinascimento, fino a quelle otto e novecentesche, Fiesole è da sempre considerata una zona residenziale di lusso.

Delle ville e residenze d’epoca fiesolane, alcune sono oggi visitabili, altre sono state trasformate in relais ed hotel di lusso (come Villa San Michele), altre ancora sono invece abitate tutt’oggi o adibite a sede di istituzioni quali Fondazioni e Musei. Il fascino di queste costruzioni monumentali rende spesso ville e palazzi fiesolani la location perfetta per ricevimenti e matrimoni.

Chiese e Edifici religiosi

Chiese e Edifici religiosi

Chiese, conventi, abbazie e, in generale, i “luoghi della Fede” di Fiesole, sono la traccia più evidente del notevole ruolo ricoperto da Fiesole nella vita religiosa e civile della zona. Nonostante le piccole dimensioni, infatti, Fiesole costituisce una delle più antiche ed illustri diocesi in Toscana e in Italia, come testimoniato anche dalla levatura dei personaggi che si sono alternati sulla cattedra di San Romolo, fra cui anche alcuni Santi.

Non è un caso se il Duomo, la Badia Fiesolana ed il Convento di San Francesco che domina l’antica acropoli etrusca, sono da annoverare fra i monumenti in assoluto più visitati a Fiesole.

Musei

Musei

Grazie all’impressionante area archeologica di epoca romana ed alle evidenti tracce della città etrusca, Fiesole può essere considerata una sorta di museo a cielo aperto. I pezzi di maggior valore sono visibili agli occhi dei visitatori camminando per la cittadina e non è un caso che i musei veri e propri siano nati proprio per raccogliere quella messe di reperti, oggetti e opere d’arte che provengono dai monumenti più insigni di Fiesole.

Infatti, i principali Musei cittadini, ovvero il Museo Archeologico ed il Museo Bandini raccolgono rispettivamente il vasto materiale emerso dagli scavi archeologici e le opere d’arte a carattere religioso un tempo disseminate fra i numerosi luoghi di culto che segnavano il territorio.

Parchi e Giardini

Parchi e Giardini

Integer lacinia luctus euismod. Donec tristique dapibus tellus ut lobortis.
Fusce mollis eros in nunc auctor sit amet imperdiet nisl imperdiet.

Archeologia

Archeologia

Fiesole possiede una vasta gamma di ambienti che consentono di vivere nella natura: non solo le vaste aree collinari ricoperte di boschi e foresta che fanno la felicità degli escursionisti e degli amanti del trekking, ma anche spazi verdi urbani, che conferiscono alla città di Fiesole un’atmosfera particolarmente rilassante e piacevole.

Particolarmente numerosi i giardini monumentali, che costituiscono di solito parte integrante dei complessi in cui si articolano le splendide ville storiche fiesolane. Fra i più magnifici esempi di giardino visitabile ci sono quello monumentale di Villa Peyron al Bosco di Fontelucente e quello “terrazzato” di Villa Medici.

Fra i parchi di Fiesole merita particolare considerazione quello panoramico che si stende lungo tutto il pendio che da Piazza Mino sale al Convento di San Francesco, senza dimenticare però le aree naturalistiche che circondano il centro abitato di Fiesole ed occupano in effetti gran parte del territorio comunale come il Parco di Montececeri e delle Cave di Maiano.